Metodo craniosacrale e la pranopratica

L estetica BE WELL è lieta di annunciarVi che dal 15 luglio ha aggiunto un nuovo servizio per i suoi clienti:

Il metodo craniosacrale e la pranopratica

Cos'è il craniosacrale.
Il metodo craniosacrale può definirsi una “tecnica” di ascolto e dei ritmi generati dal respiro primario, che si avvale di un tocco delicato e non invasivo da parte dell’operatore, permettendo di riportare in superficie le risorse di auto guarigione possedute da ogni individuo.
La respirazione primaria craniosacrale è considerata la protagonista principale, che consente all'organismo di agire come un' unità coerente poiché prepara, organizza e regola un insieme di apparati fisiologici tra cui quello scheletrico, muscolare, endocrino, cardiovascolare, respiratorio, linfatico, digerente, urinario, riproduttivo e nervoso.

La pranopratica.
Il termine deriva dal sanscrito Prana che significa “soffio vitale”. L'operatore di pranopratica, che è dotato di un' energia superiore, sfrutta il prana con l'imposizione delle mani a qualche centimetro di distanza riuscendo ad interegire e riequilibrare le energie dei chakra.

Il metodo craniosacrale e la pranopratica

/

Utilizziamo cookie analitici per capire meglio come i nostri utenti utilizzano il sito web, per ottimizzare e migliorare il sito. Queste informazioni sono anonime, e utilizzate solo a fini statistici, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per avere informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, controlla la nostra privacy policy.

  Accetto i cookie da questo sito.